.
Annunci online

labattitura
silenzi e rumori del carcere


Informazioni utili


14 marzo 2007






DELINQUENTI è il nuovo disco dei Presi per Caso con canzoni che, come dichiarano gli stessi componenti del gruppo: <ci riempiono d’orgoglio per quanto sono intense, pulsanti, carichi d’ironia
e del nostro più autentico spirito da “avanzi di galera”>.

Lo potete trovare da Feltrinelli, Ricordi o acquistare direttamente online - www.italianmusicstore.com/

…..affrettatevi, ne vale davvero la pena!





permalink | inviato da il 14/3/2007 alle 13:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


17 novembre 2006



Per tutti quelli che vivono a Roma o non hanno problemi a raggiungerla:

se domani sera – 18 novembre - non sapete cosa fare e siete stanchi del solito programma in televisione…………..uscite e andate al  Boogie club, via Gaetano Astolfi 63/65 (zona Portuense). Alle ore 22.00 si esibiranno i PRESI PER CASO  che sono –  come loro stessi si definiscono - una compagnia di detenuti, ex-detenuti e non-detenuti, che attraverso il rock ed il teatro parlano di  carcere e per farlo si servono del sorriso…perché, spesso, ridendo si riflette  meglio.
Sul loro sito potrete saperne di più, ascoltare alcune loro canzoni e soprattutto conoscerli meglio…………siate audaci e provate….vi divertirete ve lo garantisco.





permalink | inviato da il 17/11/2006 alle 14:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


23 settembre 2006


Il Forum Nazionale per il diritto della salute in carcere, la Regione Toscana, la Provincia di Firenze e il Comune di Montelupo Fiorentino hanno promosso per martedì 26 p.v.  un convegno dal titolo

 

DIRITTO ALLA SALUTE DELLE

PERSONE DETENUTE


SUPERAMENTO DEGLI OPG

 

RUOLO DELLE REGIONI


CONVEGNO NAZIONALE

Salone Granducale della

Villa Medicea dell’Ambrogiana

Ospedale Psichiatrico Giudiziario

Montelupo Fiorentino

26 Settembre 2006

 

 

Lo scopo del convegno è quello di fare una ricognizione della realtà oggi esistente; di riprendere la riflessione sul problema della salute e del disagio psichico in carcere e di avanzare proposte per un percorso di superamento degli O.P.G., tenendo conto del lavoro già svolto in precedenza e delle proposte avanzate al Parlamento e mai discusse, ma anche delle novità che presenta oggi la situazione nelle carceri ed il nuovo quadro istituzionale che assegna alle Regioni la titolarità delle competenze e della responsabilità sulla sanità penitenziaria.

 

Quando tornerò da Montelupo vi racconterò di cosa si è parlato e vi descriverò in modo più dettagliato il sistema degli OPG




permalink | inviato da il 23/9/2006 alle 17:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


4 maggio 2006


  

PER PARLARE DI CARCERE….

Papillon in collaborazione con Radio Città Aperta (88.900 Mhz a Roma e nel Lazio) danno il via ad una serie di trasmissioni sulle tematiche carcerarie, dal sovraffollamento all'indulto, dalla carcerazione femminile alla sanità dietro le sbarre.

L'appuntamento è per tutti i giovedì alle ore 14:30 su Radio Città Aperta.
(è possibile ascoltare la diretta on – line )

 

    




permalink | inviato da il 4/5/2006 alle 12:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
I numeri della detenzione
Poesie, frasi e...
Informazioni utili
Detenzione femminile
Amnistia e Indulto
Disagio
Misure Alternative

VAI A VEDERE


ristretti
antigone
radiocarcere
papillon
il due
dentro e fuori le mura
informacarcere
Ministero della giustizia
detenuto ignoto
Fuoriluogo
Presi Per Caso
il blog dei detenuti

Chi tifa Italia vota NO
Penna Rossa
La Notte Bianca del Bloggers
Il Posto Dei Sogni

io sto con le riforme


mail: sabry.col@libero.it
msn: orchetta@hotmail.it



La battitura

Nel gergo del carcere il termine  battitura viene usato  per indicare l’operazione che gli agenti di polizia penitenziaria compiono, giorno dopo giorno, per accertarsi che nessuno abbia segato le sbarre.

Ma la battitura può essere anche fatta dai detenuti che, per richiamare l’attenzione su particolari problemi o necessità, usano battere contro porte e finestre pentole o altre suppellettili.

Anche questo diario vuole essere, come una simbolica battitura,  un mezzo che oltrepassando sbarre e muri (non ultimo quello dell’indifferenza) arrivi al passante distratto e, magari solo per cinque minuti,  lo faccia riflettere senza pregiudizi o falsi giudizi su cosa sia realmente il carcere e sulle storie di chi vi è ristretto.


 

Per te...che tu possa tornare a solcare il mare della tua vita libero e forte come lei
Sabrina

CERCA