.
Annunci online

labattitura
silenzi e rumori del carcere


I numeri della detenzione


30 aprile 2006


La detenzione in numeri….

ricordando sempre che dietro ogni numero c’è una persona con la sua storia, le debolezze, gli errori, i sogni e soprattutto la voglia di ricominciare.

ISTITUTI PENITENZIARI PER ADULTI                  207

DETENUTI                                                               59.523

di cui                               

UOMINI                                                                   56.719
DONNE                                                                       2.804
Dati aggiornati al 31 dicembre 2005
presi dal sito del Ministero della giustizia

In realtà ad oggi si è arrivati a quasi 61.000 presenze contro una capienza regolamentare, è bene ricordarlo, di circa 43.000 persone.
Per sintetizzare il tutto con una sola ma efficace parola
SOVRAFFOLLAMENTO.
Questo vuol dire, come è stato evidenziato dal rapporto del Comitato europeo per la prevenzione della tortura da pochi giorni reso pubblico (lo si può trovare anche sul sito di Antigone), mancanza di spazi, di riservatezza, di cure efficaci, di opportunità e, in proporzione,  aumento di malumori e tensioni che rendono e renderanno ancora più difficili i rapporti e la vita all’interno delle carceri.

Ma attenzione non sarà costruendo nuove strutture penitenziarie, come spesso si sente annunciare magari privatizzandone la gestione in nome del business, che il nostro paese risolverà il problema sovraffollamento.

Un miglioramento si potrà avere solo se si adotteranno serie politiche di decarcerizzazione e di depenalizzazione iniziando magari con un provvedimento di AMNISTIA e INDULTO.

 




permalink | inviato da il 30/4/2006 alle 22:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
sfoglia           
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
I numeri della detenzione
Poesie, frasi e...
Informazioni utili
Detenzione femminile
Amnistia e Indulto
Disagio
Misure Alternative

VAI A VEDERE


ristretti
antigone
radiocarcere
papillon
il due
dentro e fuori le mura
informacarcere
Ministero della giustizia
detenuto ignoto
Fuoriluogo
Presi Per Caso
il blog dei detenuti

Chi tifa Italia vota NO
Penna Rossa
La Notte Bianca del Bloggers
Il Posto Dei Sogni

io sto con le riforme


mail: sabry.col@libero.it
msn: orchetta@hotmail.it



La battitura

Nel gergo del carcere il termine  battitura viene usato  per indicare l’operazione che gli agenti di polizia penitenziaria compiono, giorno dopo giorno, per accertarsi che nessuno abbia segato le sbarre.

Ma la battitura può essere anche fatta dai detenuti che, per richiamare l’attenzione su particolari problemi o necessità, usano battere contro porte e finestre pentole o altre suppellettili.

Anche questo diario vuole essere, come una simbolica battitura,  un mezzo che oltrepassando sbarre e muri (non ultimo quello dell’indifferenza) arrivi al passante distratto e, magari solo per cinque minuti,  lo faccia riflettere senza pregiudizi o falsi giudizi su cosa sia realmente il carcere e sulle storie di chi vi è ristretto.


 

Per te...che tu possa tornare a solcare il mare della tua vita libero e forte come lei
Sabrina

CERCA